Info

Il progetto Testuali Parole nasce dall’idea di unire lettura e scrittura, di creare uno spazio di dibattito e condivisione. Per stare al passo con i tempi, è nato un caffè letterario 2.0: non si parla più davanti ad una tazza fumante di tè, ma dietro ad uno schermo, affidando solo alla scrittura la possibilità di confrontarsi. Ascoltare il giudizio degli altri altri è sempre importante, tanto più quando si tratta di libri. Non c’è cosa peggiore delle grandi aspettative prima di leggere un libro e la successiva delusione. Noi vi teniamo con i piedi per terra, oscillando tra soggettività ed oggettività nelle nostre recensioni.

“Dove corre questa cerva scritta in un bosco scritto?
Ad abbeverarsi ad un’acqua scritta
che riflette il suo musetto come carta carbone?
Perché alza la testa, sente forse qualcosa?
Poggiata su esili zampe prese in prestito dalla verità,
da sotto le mie dita rizza le orecchie.
Silenzio – anche questa parola fruscia sulla carta
e scosta i rami generati dalla parola “bosco”.

Sopra il foglio bianco si preparano al balzo
lettere che possono mettersi male,
un assedio di frasi
che non lasceranno scampo.

In una goccia d’inchiostro c’è una buona scorta
di cacciatori con l’occhio al mirino,
pronti a correr giù per la ripida penna,
a circondare la cerva, a puntare.

Dimenticano che la vita non è qui.
Altre leggi, nero su bianco, vigono qui.
Un batter d’occhio durerà quanto dico io,
si lascerà dividere in piccole eternità
piene di pallottole fermate in volo.
Non una cosa avverrà qui se non voglio.
Senza il mio assenso non cadrà foglia,
né si piegherà stelo sotto il punto del piccolo zoccolo.

C’è dunque un mondo
di cui reggo le sorti indipendenti?
Un tempo che lego con catene di segni?
Un esistere a mio comando incessante?

La gioia di scrivere
Il potere di perpetuare.
La vendetta d’una mano mortale.”

Wislawa Szymborska

Annunci

5 pensieri su “Info

  1. Nicola Losito ha detto:

    “Non c’è cosa peggiore delle grandi aspettative prima di leggere un libro e la successiva delusione. Noi vi teniamo con i piedi per terra, oscillando tra soggettività ed oggettività nelle nostre recensioni.”
    Approvo in pieno questo tuo pensiero. Aggiungerei però una domanda: “Come fa uno sconosciuto scrittore a creare aspettative nei sempre più esiguo mondo dei lettori quando costui non ha un pubblico di riferimento?”
    Cordiali saluti.
    Nicola

    Piace a 1 persona

    • rebeccaromanò ha detto:

      Lo scrittore sconosciuto, se ha un buon editore con un buon ufficio stampa, un piccolo pubblico di curiosi lo crea, insieme ad una manciata di aspettative. Altrimenti si rivolge a giovinette/i come me e, se il libro piace, si consiglia, altrimenti si dovrebbe evitare di scrivere cattive recensioni. Del resto, uno scrittore in erba è tale e quale ad una blogger liceale in erba: sarebbe folle tagliare subito le gambe a compagni di scrittura.
      Bel blog, il suo! Si accettano volentieri consigli.

      Rebecca

      Piace a 1 persona

      • Nicola Losito ha detto:

        Cara Rebecca, il problema sta tutto nel trovare l’editore con un ufficio stampa che abbia voglia di puntare su uno sconosciuto. Oggi editori del genere non esistono. Non c’è trippa per gatti. Gli editori, quelli più famosi, guardano ai libri come prodotti con cui guadagnare e vogliono andare sul sicuro. Un libro di un perfetto sconosciuto difficilmente porta denaro fresco nelle loro tasche. I piccoli editori, spesso sono dei semplici stampatori e chiedono forti contributi allo scrittore. Ecco spiegato il successo dell’auto-pubblicazione. Nessuno qui rischia nulla e solo se un libro spopola nel web lo scrittore viene preso in considerazione dalle grandi case editrici.
        Per quanto riguarda il mio blog, avrai visto che l’ho messo in animazione sospesa almeno fino a settembre. Condurre un blog e scrivere post è un lavoro molto faticoso (almeno per me) e quasi mai le soddisfazioni si traducono in effettiva popolarità e in vendite dei propri libri. Spero di non averti delusa. Non mi dispiacciono le tue recensioni: perché allora non leggi il mio ultimo libro Io e Agata e provi a farne la recensione? Se hai un lettore elettronico posso inviarti gratuitamente via mail il testo in formato .epub o .mobi.
        Fammi sapere.
        Cordiali saluti
        Nicola

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...